REGIONI ITALIANE

FRIULI VENEZIA GIULIA Friuli Venezia Giulia
Friuli Venezia Giulia Il Friuli Venezia Giulia occupa un territorio vario ma non esteso:
è una delle più piccole regioni d'Italia. Si trova all'estremità nordorientale del paese, in una zona di confine con tre nazioni straniere, l'Austria a nord e la Slovenia e la Croazia a est. Il doppio nome si riferisce a due zone diverse per caratteristiche fisiche e per motivi storici. Il Friuli è di gran lunga la più vasta, e comprende le province di Udine e Pordenone; la Venezia Giulia si estende a sud-est, a ridosso dei Balcani (province di Gorizia e Trieste).
Le montagne appartengono alla catena alpina. A nord si innalzano le Alpi Carniche: la cima principale è il Monte Coglians (2.780 m); i due valichi maggiori, il Monte Croce Carnico e il Passo di Tarvisio o Sella di Camporosso mettono in comunicazione con l'Austria. Più a est si trova un tratto delle Alpi Giulie, che per la maggior parte sono slovene. I rilievi digradano in una fascia prealpina e collinare che giunge fino alla pianura. All'estrema propaggine sudorientale, nell'entroterra triestino, c'è il Carso, un altopiano dall'aspetto arido, con rara e bassa vegetazione: il terreno calcareo, permeabile, e le numerosissime fessure e cavità del suolo (doline) inghiottono l'acqua piovana, che scava gallerie e grotte sotterranee.
La pianura continua la grande distesa padano-veneta. Qui è ancora più evidente che altrove la distinzione tra alta pianura, arida e poco adatta alle colture, e bassa pianura, fertile e irrigua.
Anche i fiumi cambiano il loro corso nel passaggio dall'una all'altra zona: il Tagliamento, il fiume principale che scende dalle Alpi e sfocia nell'Adriatico dopo un percorso di 172 km, quando attraversa l'alta pianura perde una notevole quantità d'acqua a causa del suolo permeabile, e allarga il suo alveo ghiaioso fino a un'ampiezza di 3 km; nella bassapianura invece riprende l'andamento normale. Gli altri fiumi importanti della regione sono il Livenza, che scorre lungo il confine con il Veneto, e l'Isonzo, che ha sorgente, alto e medio corso in  Slovenia, e basso corso e foce in Italia.
Le coste sono basse e sabbiose. Si frastagliano nelle lagune di Marano e di Grado, ora bonificate, e si aprono nell'ampio Golfo di Trieste.
Il dato fondamentale riguardo al clima è la piovosità, una delle più elevate d'Italia. In montagna si alternano inverni rigidi ed estati fresche; pianura e fascia costiera risentono dell'azione mitigatrice del mare, anche se limitata dalla scarsa profondità delle acque. Un fenomeno tipico è la bora, un vento freddo di nord-est che spazza soprattutto Trieste, raggiungendo velocità anche di 150 km all'ora.

LOCALITA'
HOTSPOTS
CUCINA

Lenticchia di Castelluccio


prelibatezza montana

In Umbria, nella splendida e incontaminata piana...

Passito di Pantelleria


grandi vini liquorosi italiani

Oltre ad essere la visione onirica di molti...

Parmigiano Reggiano


The most famous italian cheese

Il parmigiano reggiano è sicuramente il...
ARTIGIANATO - PRODOTTI TIPICI

Statue di via San Gregorio armeno


Artigianato napoletano

I personaggi del presepe degli artigiani di via...

Il Mandolino napoletano


l'arte al servizio della musica

Le origini di questo strumento sono da...

Il carrettu siciliano


Un arte del passato

Il carretto siciliano è nato nel XVIII...
 
 
about us | contacts | diventa editore
PARTNERS: Med Sails
grafica firenze
website designed by Pietrapania Studio