REGIONI ITALIANE

FRIULI VENEZIA GIULIA Friuli Venezia Giulia
Friuli Venezia Giulia Il Friuli Venezia Giulia occupa un territorio vario ma non esteso:
è una delle più piccole regioni d'Italia. Si trova all'estremità nordorientale del paese, in una zona di confine con tre nazioni straniere, l'Austria a nord e la Slovenia e la Croazia a est. Il doppio nome si riferisce a due zone diverse per caratteristiche fisiche e per motivi storici. Il Friuli è di gran lunga la più vasta, e comprende le province di Udine e Pordenone; la Venezia Giulia si estende a sud-est, a ridosso dei Balcani (province di Gorizia e Trieste).
Le montagne appartengono alla catena alpina. A nord si innalzano le Alpi Carniche: la cima principale è il Monte Coglians (2.780 m); i due valichi maggiori, il Monte Croce Carnico e il Passo di Tarvisio o Sella di Camporosso mettono in comunicazione con l'Austria. Più a est si trova un tratto delle Alpi Giulie, che per la maggior parte sono slovene. I rilievi digradano in una fascia prealpina e collinare che giunge fino alla pianura. All'estrema propaggine sudorientale, nell'entroterra triestino, c'è il Carso, un altopiano dall'aspetto arido, con rara e bassa vegetazione: il terreno calcareo, permeabile, e le numerosissime fessure e cavità del suolo (doline) inghiottono l'acqua piovana, che scava gallerie e grotte sotterranee.
La pianura continua la grande distesa padano-veneta. Qui è ancora più evidente che altrove la distinzione tra alta pianura, arida e poco adatta alle colture, e bassa pianura, fertile e irrigua.
Anche i fiumi cambiano il loro corso nel passaggio dall'una all'altra zona: il Tagliamento, il fiume principale che scende dalle Alpi e sfocia nell'Adriatico dopo un percorso di 172 km, quando attraversa l'alta pianura perde una notevole quantità d'acqua a causa del suolo permeabile, e allarga il suo alveo ghiaioso fino a un'ampiezza di 3 km; nella bassapianura invece riprende l'andamento normale. Gli altri fiumi importanti della regione sono il Livenza, che scorre lungo il confine con il Veneto, e l'Isonzo, che ha sorgente, alto e medio corso in  Slovenia, e basso corso e foce in Italia.
Le coste sono basse e sabbiose. Si frastagliano nelle lagune di Marano e di Grado, ora bonificate, e si aprono nell'ampio Golfo di Trieste.
Il dato fondamentale riguardo al clima è la piovosità, una delle più elevate d'Italia. In montagna si alternano inverni rigidi ed estati fresche; pianura e fascia costiera risentono dell'azione mitigatrice del mare, anche se limitata dalla scarsa profondità delle acque. Un fenomeno tipico è la bora, un vento freddo di nord-est che spazza soprattutto Trieste, raggiungendo velocità anche di 150 km all'ora.

LOCALITA'
HOTSPOTS
CUCINA

Lenticchia di Castelluccio


prelibatezza montana

In Umbria, nella splendida e incontaminata piana...

Il Buccellato


Antico pane dei lucchesi

Il Buccellato è il dolce più tipico...

I Ricciarelli


profumo di mandorla..

Ogni zona d’Italia si contraddistingue per...
ARTIGIANATO - PRODOTTI TIPICI

Statue di via San Gregorio armeno


Artigianato napoletano

I personaggi del presepe degli artigiani di via...

La fisarmonica di Castelfidardo


I suoni magici della tradizione

Le Marche e l’Abruzzo hanno ospitato per...

La grolla valdostana


Per un caffè speciale

Curiosando alla ricerca di informazioni sul...
 
 
about us | contacts | diventa editore
PARTNERS: Med Sails
grafica firenze
website designed by Pietrapania Studio